• 06 9060151
  • info@cfmetalli.com

Archivio dei tag vendita rifiuti acciaio

17 04 05 Ferro e Acciaio

Iniziamo oggi a parlarvi dei vari rifiuti che riceviamo o acquistiamo presso il nostro impianto di Monterotondo Scalo; e nel farlo, non potevamo che cominciare dal ferro ed acciaio…

Come già spiegato in due post, i CER individuano in maniera spesso dettagliata, altre volte meno, la tipologia di rifiuto da recuperare.

Il 17 04 05, designa uno dei rifiuti più comuni e diffusi negli impianti come quello che vi scrive.

Il 17, designa l’origine, ovvero “Rifiuti delle operazioni di costruzione e demolizione (compreso il terreno proveniente da siti contaminati)”, mentre 04 e 05, vanno ad indicare rispettivamente i metalli (incluse le loro leghe), ed il ferro e l’acciaio, nel dettaglio.

Il rifiuto di cui trattiamo oggi, insomma, viene prodotto generalmente dalla aziende edili, ma anche dalle opere di demolizioni in generale. Nel caso di strutture importanti, realizzate in ferro ed acciaio, di queste opere di demolizione ci occupiamo anche noi, nel caso di

Ferro impiegato nella realizzazione di pilastri…

quantitativi importanti di materiale da asportare, tagliare, caricare, etc.

In ogni post, chiaramente, possiamo parlarvi solo brevemente, dei vari rifiuti, parlando dei dati salienti o di piccole curiosità. Qui, possiamo quindi solo dirvi che soprattutto il ferro, e l’acciaio che è un suo derivato, sono i rifiuti più trattati per peso e volumi, negli impianti di riciclaggio.

Le imprese edili, possono avere depositi temporanei di rifiuti, nel caso di cantieri, che non superino i 30 metri cubi, nell’arco dell’anno, divisi in maniera omogenea… Non ci dilunghiamo in quanto prevede la legge (Dgr n. 1773 del 28 agosto 2012), ma diciamo solo che, come la logica impone, i rifiuti vanno di volta in volta conferiti presso gli impianti autorizzati di zona.

Il ferro e l’acciaio, occupano molto spazio e ciò vale sia per i cantieri, che per chi poi deve stoccare e riciclare il rifiuto.

Nelle opere di demolizione, sia di edifici civili che industriali, è moltissimo il ferro e l’acciaio che può risultare dalle opere di demolizione, si pensi ad esempio alla carpenteria in generale, alle ringhiere alle reti ed a tutte quelle parti che compongono la forza portante di un edificio; travi putrelle etc etc.

Le aziende edili o quelle incaricate della demolizioni, autorizzate al trasporto di questo rifiuto non pericoloso, debbono insomma conferirlo presso gli impianti autorizzati.

Per quanto attiene il prezzo del ferro, possiamo solo dire che è uno dei rifiuti di minor valore residuo; l’acciaio, pur conservando maggior valore, rispetto al ferro, risente delle fluttuazioni dell’elemento che lo compone (il ferro, appunto)…

Nel caso di demolizioni esterne, inoltre, bisogna considerare il lavoro che la nostra azienda deve eseguire sul posto ed il trasporto del rifiuto verso l’impianto.

Il ferro e l’acciaio, come quasi tutti i rifiuti che noi trattiamo, sono riciclabili al 100% con una energia spesa per chilo prodotto, di molto inferiore a quella spesa per le attività estrattive.

Insomma, in breve, riciclare, conviene; sempre.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...