• 06 9060151
  • info@cfmetalli.com

Archivio mensilemarzo 2016

Metalli e uomini, la storia di Kiruna…

La Storia dell’uomo, e dei suoi insediamenti, spesso si lega alla storia dei metalli, del loro sfruttamento e degli sviluppi nelle tecniche di lavorazione.

E’ la storia di Kiruna, ad esempio, una città situata nel nord della Svezia ed a ridosso del più grande giacimento di ferro al mondo.

Che nella zona ci fosse ferro, si sapeva fin dal 1650; ma fu solo verso la fine del 1800, che la possibilità di sfruttare il giacimento e quella di realizzare una città, divennero una possibilità in un luogo così remoto e dal clima durissimo…

Nel 1880, fu individuato alle pendici della montagna Kiirunavaara, un grande giacimento di ferro; nel 1899 fu aperta una miniera e nel 1903 re Oscar II innaugurò la Ofoten Line, la via dei minerali, una ferrovia che attraversava alcune delle aree più impraticabili ed ostili della Svezia e collegava la zona mineraria con i porti di Luela, in Svezia, e Narvik, in Norvegia

I miglioramenti nelle tecniche di lavorazione, intervenuti in quegli anni,  e la realizzazione degli opportuni collegamenti ferroviari, portarono in breve migliaia di lavoratori a lavorare alle miniera. Per i minatori della “KLAB”, si costruì da zero una nuova città, Kiruna, appunto, il cui fondatore, fu anche direttore generale della miniera…

La chiesa, che verrà ricostruita ad est…

Questo giacimento di magnetite, consente di ricavare un 65/70% di ferro; una percentuale elevata che consente, alla miniera, di produrre circa 80.000 tonnellate di minerale al giorno !

Il primo giacimento al mondo di ferro che, nonostante gli ottimi livelli di riciclaggio attuati in Europa e nel mondo, continuano a servire…

Ma la storia di Kiruna, è affascinante non solo per questo.

L’intero centro cittadino, compresi il municipio, l’ospedale la vecchia chiesa, scuole e 8000 abitanti, difatti, nel prossimo ventennio verranno “traslocati” 3 km ad est…

Perchè l’area suddetta, rischia di sprofondare ed essere inghiottita dalla miniera !

Seguendo il filone, infatti, si scende obliquamente verso il basso, a 1,3 km sottoterra, ma sotto il centro urbano ! La conseguenza, con queste cavità sottostanti, è che il livello del terreno, si va abbassando, con conseguenti rotture delle tubazioni ed alto rischio di collasso dell’area.

I cedimenti, anche piccoli, creano insomma problemi non indifferenti alla popolazione; di qui, la decisione presa e già in corso, di spostare una parte della città che, in parte, verrà demolita (al suo posto verrà realizzato un parco), ed in parte ricostruita (come la chiesa, ad esempio).

Il gioco, vale la candela, per avviare un innovativo quanto stimolante esperimento sociale, che vedrà la città riconfigurare i propri spazi e la propria forma, nel giro di pochi anni.

Su google map, potere già vedere come, nella parte orientale di Kiruna, vari cantieri stiano già iniziando le costruzioni; nel 2017, dovrebbe essere finito il municipio.

Riferimenti esterni

In Svezia vogliono spostare una città. – IlPost

Kiruna: how to move a town two miles east – BBC (EN)

Sito Ufficiale Kiruna (EN)

Un breve filmato

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...